Cammino dell’Apostolo Tommaso

    0
    7
    Cammino dell'Apostolo Tommaso

    Il Cammino dell’Apostolo Tommaso è uno dei Cammini d’Europa, ideato e progettato dall’Associazione Culto e Cultura in Abruzzo, che propone di attraversare gli Appennini – da Roma all’Adriatico – con un percorso che unisce fede e natura, cultura e tradizione.

    A piedi dalla città del Miracolo Eucaristico a quella che custodisce le spoglie dell’Apostolo Tommaso, in un percorso di preghiera, spiritualità, condivisione e convivialità. il grande percorso spirituale e culturale che coinvolge tanti pellegrini e camminatori desiderosi di conoscere e vivere da protagonisti il Cammino dell’Apostolo Tommaso: 450 chilometri che legano i numerosi luoghi di spiritualità dell’Abruzzo.

    Il Cammino dell’Apostolo Tommaso

    Il Cammino nasce dalla presenza in Abruzzo delle sacre spoglie dell’Apostolo Tommaso, custodite dal 1258 nella Cattedrale di Ortona, e si caratterizza per la spiritualità dei luoghi e dei personaggi che s’incontrano lungo il percorso.
    Il Cammino trova il suo fondamento nel ruolo storico che le terre d’Abruzzo assunsero nei secoli, quale collegamento e passaggio obbligato tra le regioni del centro e del sud, e nella vicinanza con Roma che ha avuto la sua importanza fin dai primi secoli del cristianesimo nel processo dei evangelizzazione: le importanti testimonianze storico-religiose pongono l’Abruzzo quale snodo turistico tra i percorsi nord-sud (via Traiana / via Frentana), da Santiago de Compostela alla Terra Santa, ed est-ovest (via Tiburtina / via Valeria), da Roma alla Terra Santa e quale meta ideale per un percorso nei tanti volti della spiritualità cristiana.

    L’Itinerario come proposta di viaggio:

    Arrivo a Pescara. Visita alla città di Chieti, antico municipio romano e visita alla Cattedrale di San Giustino Vescovo e Martire. Cena e pernottamento (Pescara/Montesilvano) o trasferimento per Campli che nella chiesa di San Paolo ospita la Scala Santa. Nel 1772 Papa Clemente XIV riconobbe a Campli il privilegio della Scala Santa che permette a chi sale i ventotto gradini di ricevere l’assoluzione dei peccati e, in alcuni giorni, l’indulgenza plenaria. Cena e pernottamento (costa teramana).

    2 giorno
    La mattina, trasferimento per il piccolo centro di Isola del Gran Sasso in cui sorge il Santuario di San Gabriele dell’Addolorata. La tomba di San Gabriele, il Santo della gioia e del sorriso protettore dei giovani cattolici, è visitata da migliaia di pellegrini durante l’anno. Nel pomeriggio arrivo a L’Aquila e tour della città che custodisce numerose opere d’arte, splendide chiese, pregevoli palazzi signorili e numerose fontane. Visita alla splendida Basilica di Collemaggio che lega il suo nome ad una delle personalità più importanti della storia della Chiesa e della religiosità abruzzese: Pietro da Morrone, incoronato papa con il nome di Celestino V nel 1294. Cena e pernottamento.

    3 giorno
    Partenza in mattinata per Balsorano per la visita al Castello dei Piccolomini dell’XI secolo e alla Grotta di Sant’Angelo, il più famoso santuario in grotta della Valle Roveto. Nel pomeriggio arrivo a Sulmona, città natale dell’illustre poeta latino Ovidio e di papa Innocenzo VII, visita dell’Abbazia Celestiniana e del complesso della SS. Annunziata. Cena e pernottamento.

    4 giorno   
    Partenza per l’Abbazia di San Clemente a Casauria, edificata nell’871 dall’Imperatore Ludovico II. In mattinata trasferimento per Manoppello e visita al Santuario del Volto Santo che custodisce il sacro velo della Veronica, immagine “acheropita”, non dipinta da mano dell’uomo, ritenuta, insieme alla Sacra Sindone, uno dei due volti originali di Cristo. Oltre al Santuario a Manoppello è possibile ammirare l’Abbazia di Santa Maria d’Arabona, gioiello dell’architettura cistercense. Nel pomeriggio arrivo a Bucchianico, città  natale di San Camillo de Lellis, fondatore dell’Ordine dei Chierici Regolari Ministri degli Infermi, a cui sono dedicati la chiesa-santuario ed il convento. Trasferimento per Lanciano in un incantevole scenario che porta ai piedi della Maiella attraverso il piccolo centro di Orsogna, nota per i Talami, suggestivi quadri biblici viventi, e per il Convento S.S. Annunziata risalente al 1448. Cena e pernottamento.

    5 giorno 
    Visita di Lanciano, città del Miracolo Eucaristico. Nella chiesa di San Francesco è conservato il primo Miracolo Eucaristico della storia cristiana, avvenuto nel VIII secolo quando il dubbio di un monaco brasiliano trasformò l’ostia sacra in carne e il vino in sangue. Suggestivo anche il percorso archeologico sotterraneo che collega il Ponte di Diocleziano su cui poggia la Cattedrale dedicata alla Madonna del Ponte al complesso di San Legonziano e alla chiesa di San Francesco. Da segnalare il Museo Diocesano che conserva importanti testimonianze di arte sacra.
    Nel pomeriggio trasferimento a Vasto dove forte è la devozione per la Madonna Incoronata, che trae origine da un episodio miracoloso avvenuto nel 1738. Sosta nella chiesa di Santa Maria Maggiore che conserva una preziosa reliquia: una spina della corona di Cristo donata da Pio IV ad Alfonso d’Avalos, che il giorno del Venerdì Santo si copre di lanugine bianca.
    Si prosegue per Monteodorisio, uno dei piccoli centri abruzzesi più importanti nel panorama storico-artistico medievale e visita al Santuario della Madonna delle Grazie, realizzato nel 1895, che all’interno presenta originalissimi affreschi in stile liberty.
    Arrivo a Casalbordino con la visita al Santuario della Madonna dei Miracoli, che lega le sue origini alla miracolosa apparizione della Beata Vergine avvenuta il giorno della Pentecoste nel 1576. Il Santuario è meta ogni anno di migliaia di pellegrini provenienti da tutto il Paese. Trasferimento ad Ortona, cena e pernottamento.

    6 giorno 
    Visita alla Cattedrale di San Tommaso Apostolo per pregare nella cripta che custodisce le Sacre Spoglie. Celebrazione della S.S. Messa. Visita della città, con il Castello Aragonese costruito a picco sul mare e Palazzo Farnese, splendida dimora di Margherita d’Austria,  e sosta alla stele che testimonia le due visite di Santa Brigida alla tomba di San Tommaso Apostolo. Fine dei servizi.

    Cammino dell'Apostolo Tommaso

    L’Itinerario come Cammino:

    1° Tappa: Roma – Albano Laziale
    2° Tappa: Albano Laziale – Lariano
    3° Tappa: Lariano – Genazzano
    4° Tappa: Genazzano – Subiaco
    5° Tappa: Subiaco – Cappadocia
    6° Tappa: Cappadocia – Tagliacozzo
    7° Tappa: Tagliacozzo – Massa d’Albe
    8° Tappa: Massa d’Albe – Rocca di Mezzo
    9° Tappa: Rocca di Mezzo – Fontecchio
    10° Tappa: Fontecchio – Capestrano
    11° Tappa: Capestrano – Torre dei Passeri
    12° Tappa: Torre dei Passeri – Pretoro
    13° Tappa: Pretoro – San Martino SM
    14° Tappa: San Martino SM – Ortona

    Esiste anche una proposta di cammini abruzzesi collegati al percorso dell’Apostolo Tommaso, elaborata e animata dall’Associazione Culto e Cultura in Abruzzo, che propone i seguenti itinerari:

    • Lanciano – Ortona
    • Guardiagrele – Orsogna – Lanciano
    • Manoppello – Bucchianico – Vacri
    • Villa Santa Maria – Tornareccio
    • Monteodorisio – Casalbordino
    • Sulmona – Pratola Peligna – Roccacasale.

    +INFO: Per saperne di più, visita il sito di Cammini d’Europa

     

    Rispondi