Cammino di San Colombano

    0
    6
    Cammino di San Colombano

    Il Cammino di San Colombano è un percorso tra i più antichi esistenti e storicamente documentati: è uno dei Cammini d’Europa, che attraversa le località toccate dal monaco irlandese durante la sua vita, partendo dall’opera Vita Columbani di Giona di Susa. Pochi scritti sono tanto preziosi quanto la Vita Columbani che, di fatto, oltre ad essere uno dei più importanti monumenti letterari del VII sec, è la fonte più immediata e attendibile per ricostruirne il percorso.

    Il Cammino di San Colombano identifica, nel suo alto valore evocativo e culturale, la concreta lettura del processo d’integrazione dei popoli europei, promosso e sostenuto nell’alto medioevo dal diffondersi del cristianesimo, mediante l’opera del monachesimo. Tale processo generò una nuova struttura culturale, all’interno della quale i contrasti etnici si smussarono senza che le differenze venissero cancellate, delineando lo sviluppo dell’identità europea, portatrice dei valori comuni che la caratterizzano: diritti umani,  dialogo, scambio ed arricchimento culturale.

    I luoghi raggiunti da Colombano  costituiscono elementi fondamentali nel racconto delle gesta del grande monaco: accanto alle località che costellano una vita completamente consumata a viaggiare sono state individuate altre città o paesi che la secolare tradizione,  conservata ancora oggi dalle popolazioni residenti, vuole solcati dalle orme di questa straordinaria figura dalla personalità europea e testimoniata da pievi, edicole, cappelle, santuari, chiese erette per perpetuarne la memoria.

    Il Cammino di San Colombano è ancora oggi, a distanza di quattordici secoli, un percorso di vita, animato e vissuto. Il movimento colombaniano non lo hasoltanto riscoperto, ma da esso attinge per offrire un originale contributo alla costruzione della nuova Europa, impegnata in un difficile processo di unificazione e integrazione tra popoli.

    Su tale premessa si innesta l’idea di sottoporre al Consiglio d’Europa la richiesta di riconoscimento del Cammino di San Colombano quale Itinerario Culturale Europeo.

    La Peregrinatio pro Christo

    Santi, monaci, asceti, eruditi e pellegrini: gli irlandesi cominciarono con Colombano a stupire l’Europa, e a guardare allo stesso tempo con interesse ad essa. Occorreva qualcuno che portasse il Vangelo in terre devastate dalle guerre e dalle carestie.

    Colombano, dopo una vita di studio e preghiera vissuta nella pace operosa di Bangor,  decise di salpare per il continente europeo insieme a dodici compagni, a bordo di fragili barche. Staccarsi dall’Irlanda era un duro sacrificio: scegliere il martirio bianco, diventare esuli per amore di Cristo, andare ad annunciarlo in luoghi e tra popoli sconosciuti: per Colombano e i suoi dodici compagni di viaggio si trattava anzitutto di una scelta ascetica, ma da essa scaturì in seguito il grande movimento missionario irlandese verso il continente.

    Il monaco irlandese dall’animo curioso e intellettualmente assetato, animato da un forte desiderio di offerta totale di sé non aveva come ideale la stabilitas loci benedettina, la sedentarietà quieta e laboriosa, ma la peregrinatio pro Cristo.

    Partendo dalle località citate nella Vita Columbani, l’itinerario ripercorre le tappe compiute da Colombano negli ultimi 25 anni di vita: alcune di esse sono ben identificate con città o villaggi, altre sono riconducibili a località oggi esistenti attraverso ricerche e studi compiuti in epoche successive. La proposta di un Cammino di San Colombano abbraccia anche altre realtà posizionate sul percorso, suffragate dalla tradizione plurisecolare, o spesso dedotte da documenti posti a fondamento della loro storia.

    Le tappe

    IRLANDA
    Leinster > Cleenish Island > Bangor

    GRAN BRETAGNA
    St. Columb Minor > St. Columb Major

    FRANCIA
    St. Coulomb > Rouen > Soisson > Reims > Chalon-sur-Saone > La Voivre (Annegray) > Sainte Marie-en-Chanois > Noroy-lès-Jussey > Luxeuil-lès-Bains > Fontaine-lès-Luxeuil > Trevilly > Epoisses > Besancon > Autun > Avallon > Saint Moré > Auxerre > Nevers > Orleans > Tours > Nantes > Soisson > Parigi > Meaux > Poincy > Ussy-sur-Marne > Metz > Strasburgo

    GERMANIA
    Coblenza > Magonza

    SVIZZERA
    Basilea > Zurigo > Tuggen > Arbon > San Gallo > Coira > Blenio > Septimerpass > Casaccia > Disentis > Blenio > Bellinzona

    AUSTRIA
    Bregenz

    ITALIA
    Novate Mezzola > Mantello > Traona > Vaprio d’Adda > Como > Milano > San Colombano al Lambro > Bobbio > Coli


    +INFO: Per saperne di più, visita il sito ufficiale o il sito di Cammini d’Europa

     

    Rispondi